La prosperità degli Altri rispecchia la mia abbondanza

Macrolibrarsi.it presenta il DVD: Il Potere di Meditare degli Angeli

Il Rerendo Ike, famoso predicatore di New York, racconta che quando passava di fronte a ristoranti lussuosi, belle case o auto sportive, era solito dire ad alta voce, malgrado la sua povertà: "E' per me, è per me". 
     Quando vediamo l'abbondanza rallegriamocene e facciamole mentalmente spazio nella vostra vita. Rendete grazie per ciò che possedete già contribuisce ad aumentare i vostri beni, il vostro talento o la vostra abilità e la vostra salute. Riconoscete la prosperità ovunque e rallegratevene.


Tratto da "Meditazioni per Guarire la Tua Vita" di Louise L. Hay

COME MANTENERE UNO STATO DI VIBRAZIONE POSITVA

Jack Canfield        

Inizia a fare spazio nella tua vita per la bellezza e l'abbondanza che ti spettano di diritto. Ricorda quanto sei potente. Non è abbastanza sognare e desiderare; devi davvero essere disposto ad agire sia a livello interiore che esteriore nella direzione della creazione della vita dei tuoi sogni.
Devi anche essere abbastanza costante e disciplinato da seguire i rituali quotidiani che ti manterranno in uno stato di vibrazione positiva, controparte del futuro che desideri.
Dunque, prenditi l'impegno di fare queste cose ogni giorno. Integra questi rituali nella tua routine quotidiana:

1. Inizia ogni giornata dedicando almento 5 minuti alla concentrazione della mente su desideri, obiettivi e intenzioni. Mettiti comodo, chiudi gli occhi e visualizza tutti gli obiettivi e i desideri come se fossero già realtà. Senti davvero dentro di te le emozioni di quella realtà. Visualizza la giornata nel modo esatto in cui vorresti andasse.

Il risveglio dell'Anima e della Coscienza

Condividere

“Quando sarai in grado di condividere la tua energia, troverai qualcuno che ti ami.
Medita su questa affermazione: si deve imparare per essere ciò che si è. L’amore esiste! Rozzo, non raffinato, simile a un diamante appena trovato nelle miniere.”


CONDIVIDERE

Ricorda la famosa affermazione del mistico ebreo Hillel: «Se tu non stai dalla tua parte, chi lo farà mai?». E anche l’altra parte di questa affermazione è splendida: «Se tu stai solo dalla tua parte, che senso avrà mai la tua vita?».

Questa è la polarità. Devi amare te stesso, questo è il primo obbligo che hai nei tuoi confronti. E come seconda cosa, non perderti in questo amore per te stesso, altrimenti la tua vita non avrà significato alcuno. Non avrà nessun valore. Quando sei in grado di amare te stesso, cerca l’altro, ricerca l’altro. E lo troverai! Il mondo intero è pieno di persone in amore, persone splendide. Solo tu non eri bello, ‘non fluivi in amore, non traboccavi d’amore; per questo non sei riuscito a trovare nessuno che ti amasse.

Ed accade a molte persone, non accade solo a te. La maggioranza della gente soffre per lo stesso problema. Tutti vogliono essere amati e nessuno sa cosa sia l’amore, nessuno sa come amare se stesso.

L’amore è una grande arte! La gente impara a dipingere, impara a suonare: per anni la gente fa pratica nella musica, per imparare a suonare. E pian piano acquista l’abilità di creare qualcosa di bello. L’amore è la cosa più bella che esista, è il fenomeno più grande, e nessuno lo impara mai. Tutti pensano che il semplice essere nati dia la capacità d’amare. Questo è assurdo. La vita è un’opportunità per apprendere cosa sia l’amore. Il potenziale è presente, ma il potenziale deve essere trasformato in attualità.

Tutti potenzialmente siamo in grado di nuotare, ma questo non vuol dire che tu sappia nuotare, dovrai impararlo.

Sembra paradossale, ma non lo è. Medita su questa affermazione: si deve imparare per essere ciò che si è. L’amore esiste! Rozzo, non raffinato, simile a un diamante appena trovato nelle miniere.

Il Kohinoor è il più grande diamante del mondo. Quando venne trovato, per mesi la persona che lo aveva scoperto non seppe di essere diventato l’uomo più ricco della terra. Diede il diamante ai bambini come giocattolo, perché pensava fosse solo una bella pietra, neppure semipreziosa.

I bambini ci giocarono, per mesi restò nelle loro mani. E alla fine venne scoperto: fu scoperto da qualcuno che si intendeva di diamanti, da un gioielliere. Non credeva ai suoi occhi! Non aveva mai visto una pietra così grossa, un diamante così grande: è il più grande del mondo.

Poi, per secoli, è stato continuamente raffinato. Oggi è solo un terzo del peso originale. Ma più è stato raffinato e ripulito, tagliato e raffinato; più ha acquistato valore. Ora il peso è un terzo, ma il valore è milioni di volte superiore.

È ciò che accade anche all’amore: l’amore è un diamante, non tagliato, non ripulito. Devi imparare, ed è un’arte somma. È come suonare la melodia del proprio cuore. È come apprendere la danza della propria anima, una danza d’energia. E solo quando stai danzando travolto dall’energia, e il tuo cuore è colmo di canti, e la tua anima è una sinfonia, solo allora sarai in grado di trovare qualcuno che ti ami.
Quando sarai in grado di condividere la tua energia, troverai qualcuno che ti ami.


Tratto da: OSHO “Philosophia Perennis”, vol II cap 9